Come realizzare un giardino, guida “fai da te” DEFINITIVA (come fare, idee, costi)

Creare un giardino è il desiderio di molti. In molti pensano che questa attività sia costosa e difficile da realizzare, ma in verità bastano pochi passaggi ed un piccolo investimento in denaro per realizzare un giardino fai da te.

Progettare il proprio giardino

La prima cosa da fare è decidere lo spazio dedicato al giardino e ragionare sulla progettazione del giardino e su come si intende realizzarlo. Esistono numerose tipologie di giardino, che seguono diversi stili, ma si deve sempre considerare il clima e l’ambiete in cui sarà realizzato. E’ buona norma dotarsi fin da subito di carta millimetrata e matita. Con un foglio devono essere delimitate le aree del giardino, come le aiuole e le linee dove saranno piantati gli alberi.

Al contempo se si decide di destinare una parte del giardino al relax o altre attività che necessitano arredamento, è bene fin da subito avere un’idea di dove sarà posizionato. Inoltre si devono pensare in precedenza certi particolari come gli accessori, eventuali pavimentazioni in linea con lo stile della casa, contenitori per le piante come vasi o fioriere ed altri elementi che valorizzeranno il giardino.

Un consiglio è quello di prevedere fin da subito l’installazione di un buon sistema di irrigazione, che permette di risparmiare tempo e soldi. Se ne trovano molti a prezzi convenienti, capaci di irrigare giardini anche di medie dimensioni.

Da non dimenticare è il sistema di illuminazione, per godere di questo spazio della casa anche di notte. Il periodo migliore per iniziare l’opera è ad inizio Primavera, stagione in cui si piantano numerose sementi e che permette una maggiore facilità di eseguire i lavori grazie alle giornate di bel tempo.

Preparare il terreno

I primi interventi riguardano il terreno. Questo è uno degli elementi più importanti per la salute delle piante e necessita di cure in diversi periodi dell’anno.

preparare terreno giardinoE’ necessario pulire bene il giardino, tagliando l’erba e rimuovendo eventuali scarti e fogliame presenti nell’area. Se nello spazio vi sono già arbusti o alberi che si vogliono mantenere, si deve avere cura di potarli accuratamente e trattarli con prodotti specifici al fine di eliminare ospiti sgraditi e parassiti, che possono in un secondo momento infestare il giardino.

Devono essere eliminate anche le radici delle piante morte ed eventuali sassi di grandi dimensioni. Questi potranno essere utilizzati in un secondo momento per delimitare meglio gli spazi. Prima di piantare il prato è necessario arieggiare il terreno, muovendo la terra. La stessa operazione deve essere ripetuta su tutto il giardino, dissodando il terreno al fine di arieggiarlo e permettere una idratazione migliore.

La terra va anche zappata con cura, non tralasciando nessuna parte. Queste operazioni vanno eseguite non solo quando si realizza un giardino, ma almeno due volte all’anno. Una volta che si è deciso quali piante faranno parte del nostro giardino, si deve concimare in maniera appropriata.

Ci si può dotare di strumenti low-cost capaci di misurare il PH e la quantità degli elementi presenti nel terreno. Ogni vegetale ha le sue esigenze ed in questo modo avranno fin da subito tutti gli elementi nutrizionali d cui hanno bisogno. E’ bene utilizzare del concime a rilascio graduale così che sia la pianta ha sfruttarlo al momento del bisogno.

Consigli per la messa a dimora ed installazioni

Per terminare la preparazione del terreno è necessario renderlo regolare, specie negli spazi dove si intende installare gazebo o eventuali pavimentazioni in legno.

Per farlo si deve utilizzare un rullo, ma in mancanza di questo si deve provvedere con una vanga a battere le parti irregolari.

Costerà un po di fatica, ma è un intervento necessario per evitare disagi in seguito. Nello stesso momento si provvederà ad installare gli strumenti elettronici per l’illuminazione del giardino. Non è necessario creare un sistema elettrico all’avanguardia, ma qualche faretto per illuminare i passaggi ed altre luci sono essenziali.

Prima di interrare le piante, si possono con dei legnetti o altri strumenti delimitare gli spazi, così da non commettere errori. Inizialmente si metteranno gli alberi a dimora nel terreno, poi di seguito gli arbusti e le piante di fiori, che dovremmo aver scelto in precedenza.

Con una corda o un lungo nastro si deve cercare di rispettare la simmetria delle linee, evitando di piantarli in maniera casuale e confusionaria.

Quando sarà terminata la messa in dimora delle piante, si deve provvedere ad istituire dei sentieri o delle porzioni dedicate al transito con della ghiaia o altre pietruzze. In alternativa si possono utilizzare assi di legno, che devono però essere ben poggiate al terreno, o arbusti e siepi.

Questa operazione permette di evitare che si rovini il prato. Prima di provvedere alla semina del prato, si devono installare tutte le componenti aggiuntive che si desiderano: fontane, gazebo, piccole piscine, tavoli e sedie devono essere messe nel giardino in via definitiva. In tal modo in pochissimo tempo vedremo fiorire il nostro giardino fai da te.

Costi per realizzare un giardino fai da te

Realizzare un giardino fai da te è una attività molto bella, capace di regalare emozioni tanto in fase di realizzazione, quanto in seguito ovvero nel momento in cui si potrà godere di questo spazio. Anche se il risultato non sarà uguale alle aspettative, si potranno sempre correggere eventuali errori o aspettare che siano le stesse piante ad organizzare il loro spazio.

Sempre meglio avere comunque la giusta visione di ciò che si sta facendo. Il prezzo è molto variabile e dipende principalmente dalle specie di piante che si intende mettere a dimora, lo stile a cui ci si ispira ed eventuali componenti di arredo ed architettonici.

Questi ultimi possono far salire di molto il prezzo, ma possono anche essere introdotti in un secondo momento: un giardino è qualcosa da far crescere giorno dopo giorno, con costanza ed amore. Il costo medio è inferiore a 1000 euro.

Questa è la cifra base per chi parte da zero. Sono necessari per l’acquisto degli strumenti per effettuare i lavori, delle piante e dei concimi. La cifra sale leggermente se si intende installare un sistema di irrigazione (sia che si tratti di irrigazione a goccia sia che si tratti di impianto di irrigazione interrato), ma come detto in precedenza è un investimento che nel tempo si ripaga da solo.

Idee originali per realizzare il proprio giardino fai da te in casa

Se non si ha a disposizione questa cifra ci sono altre idee carine, che possono trasformare uno spazio vuoto in un bellissimo giardino.

Molto apprezzati sono quelli di rocce, ma non ci si deve far ingannare: anche questo ha un suo prezzo. I massi ed i sassi che compongono gli spazi ed i disegni non sono scelti a caso, ma sono ideali per questo stile. Vengono venduti nei negozi specializzati e comportano una spesa di poco inferiore a quella di un classico giardino.

Non necessitano di una particolare irrigazione e vengono valorizzati da piante grasse o sempreverdi, che ne esaltano il lato zen e minimal, classico dei paesi orientali. Se il sistema di illuminazione è troppo costoso, meglio sostituirlo con candele o strumenti elettrici ad energia solare.

Poiché la spesa maggiore riguarda gli elementi di arredo ed architettonici, ci sono numerosi sistemi per riciclare oggetti, che possono diventare elementi di design del giardino. In tal modo si possono scegliere pneumatici, lavabi, vasche da bagno in disuso o cassetti di legno per creare splendide e colorate fioriere. Se il loro stato è corroso o arrugginito, con una bomboletta spray o delle pittura idrorepellente si potranno dipingere a piacimento.

Bottiglie di plastica, tazze rotte o piccoli oggetti a basso costo possono diventare vasi con i quali personalizzare l’ambiente. Le travi di legno riciclate o la ghiaia del torrente vicino casa sono utilissimi per delineare sentieri o ricavare zone dove prendere il sole sdraiati in pieno relax.

Se nel nostro budget non rientrano sedie, poltrone e tavolini, sul web ci sono numerosissimi siti che mostrano come realizzarle attraverso i pallet. Il loro recupero creativo è diventato molto di tendenza negli ultimi anni e vengono utilizzati anche in locali di classe. Alcune aziende si sono proprio specializzati nella costruzione di arredamenti in pallet, ma realizzarli è davvero molto semplice.

Piccole sculture in legno, cassette di legno ed oggetti in ceramica possono diventare lo spazio ideale per dare da mangiare agli uccelli o per personalizzare con eleganza il giardino.

Qualora non si abbia abbastanza spazio, si può sfruttare la parete di un balcone per creare un giardino verticale. E’ molto semplice da realizzare. Bastano delle cassette di legno, dei pallet o delle bottiglie di plastica in cui faremo nascere delle piante, e sistemarle in verticale, attaccandole con del fil di ferro per avere un bellissimo giardino verticale, molto low cost.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *