Come impermeabilizzare il terrazzo senza togliere pavimento

Il terrazzo è un’area esterna molto apprezzata ma che ha bisogno di una regolare manutenzione, la continua esposizione agli agenti atmosferici unita all’usura può provocare danni anche gravi alla struttura.
Per questi motivi è importante che il terrazzo sia adeguatamente impermeabilizzato.

Esistono molte soluzioni per impermeabilizzare il terrazzo, una buona impresa edile saprà sicuramente cosa fare, ma prima di rivolgervi a un’azienda specializzata leggete questo articolo fino in fondo, troverete delle idee utili per risolvere questo problema.

Perché è importante una buona impermeabilizzazione

Impermeabilizzare un terrazzo può essere utile nel momento in cui si voglia decidere di realizzare un giardino pensile sul proprio tetto di casa.

Prima di tutto bisogna capire cos’è l’impermealizzazione del terrazzo, gli attrezzi da usare, i vari procedimenti da seguire e i vantaggi e la caratteristiche di una soluzione di questo tipo.

I prodotti e i metodi per impermeabilizzare il terrazzo sono molti e includono vari interventi, tutti adatti a fare in modo che il terrazzo possa resistere agli agenti climatici e all’inquinamento atmosferico.

Questi motivi, uniti all’usura possono rovinare il terrazzo, se si esegue la giusta manutenzione ordinaria e si interviene per tempo con lavori di manutenzione straordinaria, come ad esempio una nuova impermeabilizzazione senza togliere il pavimento, si può evitare interventi più drastici e costosi.

Se vi accorgete che il vostro tetto verde o in generale il vostro terrazzo mostra evidenti segni di usura, o danni provocati dall’acqua, è meglio intervenire subito applicando una nuova guaina o con una procedura per impermeabilizzare il terrazzo.

Seguendo il detto che dice “prevenire è meglio che curare”, si può impermeabilizzare il terrazzo anche prima di vedere i primi segni, l’acqua può fare gravi danni e quando ce ne accorgiamo potrebbe avere già compromesso la struttura. Generalmente l’acqua si infiltra dalla membrana rovinata oltre che dal pavimento, per questo è necessario prestare molta attenzione alle crepe, rigonfiamenti della pavimentazione e presenza di ruggine, in tutti questi casi bisogna intervenire tempestivamente.

Come impermeabilizzare il terrazzo: soluzioni e prodotti utili

Vediamo alcune soluzioni che permettono di impermeabilizzare il terrazzo senza togliere il pavimento.

come impermeabilizzare terrazzo

Resina

Una delle soluzioni che permette di impermeabilizzare il terrazzo senza interventi di demolizione è appunto la resina. Questo è un metodo molto usato che, una volta effettuato, consente una buona protezione, si esegue senza togliere il pavimento, e da la sicurezza di non tralasciare nessun punto in quanto il materiale viene steso sul pavimento e penetra ovunque dando dei risultati ottimi.

Soluzione ideale per chi vuole un lavoro pulito, una volta asciutto crea uno strato impermeabile e invisibile che aderisce alla pavimentazione. La resina, inoltre, aumenta la resistenza del pavimento del terrazzo all’usura, da maggiore resistenza agli sbalzi termici aumentandone l’elasticità. L’unico contro è che non dura per molti anni, quindi andrà ripetuto al bisogno.

In commercio esistono diversi tipi di resina per impermeabilizzare il terrazzo tra cui è possibile scegliere quella più adatta alle vostre esigenze in base all’uso che ne fate e al clima della zona dove vivete.

Membrana impermeabilizzante

Un’altra soluzione è quella di stendere sul pavimento del terrazzo una membrana impermeabilizzante trasparente; questa aumenterà l’elasticità del pavimento e lo renderà più resistente all’usura, permettendo di impermeabilizzare e rinnovare il pavimento esistente.

Se il pavimento del vostro terrazzo è particolarmente rovinato, e non è possibile applicare la membrana trasparente, potete posare una guaina impermeabilizzante e procedere poi a posare un nuovo pavimento. In questo caso non si dovranno fare interventi di demolizione, calcolate però che il pavimento risulterà più alto di qualche centimetro.

Liquido impermeabilizzante

Appositamente studiato per impermeabilizzare velocemente il terrazzo, questo liquido protegge dall’usura e dall’acqua. In commercio se ne trovano di vari tipi, ed è particolarmente indicato per la ceramica.

L’applicazione è molto semplice, per prima cosa bisogna pulire per bene il pavimento del terrazzo da impermeabilizzare, poi si può stendere il prodotto con un pennello. Solitamente sono necessarie due mani di prodotto per una buona impermeabilizzazione, in ogni caso sempre meglio attenersi alle indicazioni riportate in etichetta anche per quanto riguarda la durata del trattamento.

Una volta asciutto sarà invisibile ma il pavimento del terrazzo sarà perfettamente impermeabilizzato.

Terrazzo in legno

Se il pavimento del terrazzo è in legno, come tutti sappiamo necessita di un po’ di manutenzione in più. Anche se il legno è stato appositamente trattato prima della posa del pavimento e anche a lavoro finito, la manutenzione è molto più importante che per un qualsiasi altro pavimento.

Le soluzioni da utilizzare sono le stesse che si possono usare per tutti gli altri pavimenti, bisogna solo controllare in fase di acquisto che sull’etichetta del prodotto o della membrana che si vuole utilizzare ci sia specificato che è adatto anche al legno.

Controlliamo anche il massetto in pendenza

Quando si decide di impermeabilizzare il pavimento del terrazzo, e opportuno controllare anche i massetti in pendenza. Il massetto non è altro che una lieve pendenza che viene data al pavimento del terrazzo per consentire all’acqua di scorrere via in maniera corretta.

Per controllarlo sarà sufficiente osservare come l’acqua scorre, se scivola via con regolarità, allora è tutto a posto, altrimenti potrebbe influire negativamente sulla durata dei trattamenti.

Se notate dei ristagni d’acqua, sarebbe opportuno rivolgersi a un’azienda edile per una consulenza. Nel caso vengano riscontrate anomalie nel massetto sarà possibile intervenire con dei prodotti appositi per andare a ricreare la giusta pendenza.