Piante da esterno invernali: ecco le piante e fiori resistenti al freddo

Con l’arrivo del periodo invernale, la scelta di piante da esterno invernali per addobbare il proprio giardino o il proprio balcone può sembrare difficile. La paura che possano morire a causa delle temperature molto basse è alta, ed è proprio per questo motivo che è importante essere a conoscenza di una serie di pianti e di fiori che resistono alle temperature più basse e che abbelliscono con colori e profumi delicati, la propria casa. Difatti, conoscere le caratteristiche delle piante è un presupposto fondamentale per poter ricreare una situazione piacevole e duratura.

Se vogliamo progettare un vero e proprio giardino invernale vi invitiamo a richiedere la consulenza dai professionisti di PlanetaSRL.

Ecco quindi le migliori piante da esterno invernali per ogni situazione.

Piante da esterno invernali: ecco quali sono

piante da esterno invernali quali scegliere

Le piante da esterno invernali sono svariate e numerose, e hanno delle caratteristiche ben precise. Ecco una serie di piante da giardino in grado di affrontare il freddo:

  • Erica invernale: la Gracilis, una delle “varietà di Erica”, è una pianta che si adatta perfettamente al clima invernale. Basti pensa che la fase di fioritura avviene proprio durante l’inverno ed è possibile riconoscerla dalle foglie, quest’ultime sono aghiformi e si contraddistinguono da molte altre piante poiché sono di un verde molto intenso. I fiori di questa pianta, hanno una resistenza tale da riuscire a sopravvivere durante l’intero periodo invernale. Le diverse sottospecie di erica, rendono il giardino colorato e anche molto profumato.
  • Agrifoglio: un arbusto che può essere di grande o di media dimensione. Conosciuto da tutti come decorazione per il periodo natalizio, le sue foglie verdi e le bacche, di un rosso intenso, resistono a neve, pioggia e temperature estremamente basse. La fase di coltivazione è molto semplice e alla portata anche dei principianti.
  • Amamelide: con l’arrivo del mese di Gennaio, l’amamelide , ad esclusione della hamamelis virginiana, fiorisce. Diversamente da molte piante per giardino, la particolarità dell’amamelide è che il fiore nasce su un qualsiasi ramo della pianta, nonostante sia ancora spoglio. Oltre ad essere molto resistente alle temperature basse, esso può essere utilizzato anche nel privato, poiché possiede numerose proprietà benefiche, in grado di migliorare notevolmente la circolazione del sangue.
  • Bucaneve: delicato e profumato, rappresenta la purezza. Il Bucaneve, anche conosciuto come il “fiore di Febbraio”, fiorisce a partire dal mese di Gennaio,in modo precoce rispetto ad altri fiori, resistendo alle temperature più alte fino a Marzo. Questo fiore, denominato anche “stella del mattino”, si presenta con una forma a “campanula” ed è composto da tre semplici petali, ognuno di essi con un colore bianco lattiginoso. Questa pianta visivamente trasmette molta serenità, e ha un profumo delicato proprio come il colore dei suoi fiori.
  • Calicanto: Chimonanthus praecox, una tra le tante piante resistenti al freddo, dal mese di Febbraio al mese di Marzo, compare sui loro rami spogli e anonimi, dei fiori gialli molto profumati, con una forma rotonda. Al contrario di altre piante, questa specie è molto resistente al freddo, non a caso è coltivata soprattutto nelle gelide zone dell’Italia Settentrionale. Il profumo di questi fiori, ricorda quello del gelsomino: delicato, fine e allo stesso tempo passionale.
  • Camelia: le più conosciute e coltivate di questa specie è la Camelia Japonica, con una fioritura che parte del mese di Gennaio fino al mese di Maggio e la Sasanqua, con una fioritura che parte dal mese di Novembre fino al mese di Marzo. Sono delle piante adatte a climi molto freddi, ma nonostante ciò per chi desidera ottenere dei fiori perfetti, durante la loro fioritura è consigliato coprirli. I fiori di queste due specie si presentano con un colore rosa pastello molto delicato, perfetto se abbinato al bianco latte de Bucaneve.
  • Cavolo ornamentale: nonostante la sua denominazione, che a tratti inganna, non è commestibile e la sua funzione principale e addobbare il proprio giardino. Questa pianta ha una forma particolare, fuori dal comune, ha le sembianze di un cappuccio con colori che sfumano dal rosa chiaro, al rosa scuro fino al bianco; sono colori che si notano, in quanto molto accesi. In molti definiscono questa pianta come un’erbaccia, in grado di sopportare temperature anche sotto lo zero. In virtù di questa sua caratteristica, è perfetta per donare colore ed eleganza al proprio giardino quando la maggior parte dei fiori di molte piante non resistono alle temperature invernali.
  • Rosa di Natale: conosciuto da molti come Elleboro, è una pianta dalle caratteristiche molto delicate. Difatti, essa non richiede delle specifiche e particolari cure, ma solo che venga piantata in un terreno particolare, che addirittura abbia le caratteristiche di un “sottobosco”.

Piante da esterno invernali: fiori, ecco quali sono

fiori da esterno ivernali

I fiori sono un elemento decorativo molto importante, essi donano spessore ai vari ambienti della casa ma soprattutto un profumo ineguagliabile. Anche in questo caso, con l’arrivo del freddo è opportuno optare per fiori in grado di resistere alle temperature più basse. Ecco quali sono:

Usare l’iberis Semprevirens come fiore invernale

i fiori si schiudono a partire dal mese di Ottobre fino al mese di Maggio, mesi durante i quali la pianta mostra la sua migliore fioritura. Questi fiori possono decorare il proprio balcone o correre lungo il muro della propria abitazione, per donare bellezza e colore anche alle stagioni invernali più tristi. In molti la definiscono una pianta con una grande forza, in quanto resistono al freddo e al gelo, mantenendo integra la bellezza dei fiori.

Usare le viole come fiori durante il periodo inverale

La loro fioritura inizia a Novembre e resistono fino ai mesi più caldi, si adeguano perfettamente a diverse stagioni. Non sono fiori che necessitano di molta cura, al contrario, sono dotati di una bellezza naturale che scinde da qualsiasi tipologia di cura della pianta. Il fiore è l’insieme di diversi colori come il giallo, il nero e il viole. Questi colori, per quanto possano sembrare azzardati, uniti in un sol fiore rendono la propria casa un luogo colorato e felice.

Piante per balcone invernali: quale scegliere?

piante da balcone invernali

Perché rinunciare ad un terrazzo o un balcone totalmente green, durante il periodo invernale, se esistono piante in grado di esprimere la loro bellezza anche durante questo periodo ?

  • Pino mugo: si tratta di una pianta sempreverde, appartenente alla famiglia delle “conifere nane” si adegua perfettamente a qualsiasi condizione climatica, poiché molto resistenti. Inoltre, essendo molto semplice da coltivare, questa tipologia di piante da balcone è accessibile a tutti. Oltre ad essere una pianta da balcone resistente al freddo ha anche delle proprietà benefiche; basti pensare che le pigne che nascono su questa pianta, possono essere utilizzate anche per la cura di mali che sorgono durante il periodo invernale come mal di gola e vari dolori muscolari.
  • La Nandina: le foglie verdi a tratti con il colore sfumato dal verde al rosso, donano un’eleganza, a tratti imparagonabile a qualsiasi altra specie, al proprio balcone. La Nandina, anch’essa, è una pianta sempreverde, molto forte e resistente ai periodi più freddi dell’anno. Durante il periodo invernale producono delle bacche rosse che è possibile seccare e utilizzare in un secondo momento come decorazioni per il periodo Natalizio.
  • – La Schefflera: anch’essa una pianta sempreverde, perfetta sia per la stagione invernale che per quella estiva. Durante il periodo invernale può sopportare temperature anche al di sotto dei 13°C. Nonostante non sia una pianta che necessita di cure particolari, ha una bellezza semplice e ciò lo si denota anche dal verde pastello del foglie; quest’ultime sono molto grandi e profumate allo stesso tempo.
  • Erica: questa pianta da balcone, ha delle foglie in grado di reggere qualsiasi stagione , soprattutto quelle invernali. La fioritura si dimostra con piccoli fiori che hanno un colore che varia dal colore scuro al lilla intenso. Inoltre, i rami di questa pianta, per chi lo preferisce, possono essere utilizzati anche come addobbi per centrotavola.

Queste piante e questi fiori, trasmettono sensazioni diverse e allo stesso tempo positive, in grado di affascinare chiunque le osserva.

Lascia un commento