Giardini semplici: come realizzarli in pochi passi

Nulla è più figlio dell’arte di un giardino, così scriveva lo scozzese Sir Walter Scott intorno al 1700.

Come dargli torto?

Se sei così fortunato da avere la casa circondata da un pezzetto di verde (anche piccolo!) le righe che seguono sono quello che fa per te: qui troverai infatti tante idee e qualche utile suggerimento per rendere unico il tuo giardino.

Realizzazione giardini semplici: consigli

realizzazione giardini semplici: consigli

Sappiamo che sei pieno di entusiasmo, ma prima di iniziare a sistemare o a realizzare da zero il tuo giardino, è bene che tu investa un po’ di tempo nello studio preliminare dei lavori da svolgere, in base al risultato che vuoi ottenere. Hai in mente un giardino classico, uno minimale o uno molto ricco di piante e fiori? Qualunque sia la tua idea, come prima cosa devi considerare la morfologia e l’esposizione del tuo terreno, perché in base a questi dati puoi scegliere tra alcune piante e fiori piuttosto che altri. Poi ti devi informare con il tuo Comune in merito alle normative vigenti per eventuali siepi, o ombrelloni/ombreggianti, o casette in legno, chiaramente se è tua intenzione disporle in giardino. Una volta sbrigate queste minime formalità, puoi finalmente iniziare.

Erba naturale o sintetica?

erba naturale o sintetica

I puristi del giardinaggio saranno inorriditi di fronte a questa domanda, ma noi pensiamo che sia più che legittima: un giardino di erba vera è sicuramente più impegnativo di uno in erba sintetica, che può essere quindi un ottimo compromesso per permetterti di avere il tuo pezzetto di verde anche se non hai molto tempo da dedicargli. I semi che faranno crescere il vostro manto erboso possono essere piantati direttamente nel terreno ma solo in primavera o in autunno. In estate ed in inverno difficilmente sopravviveranno e cresceranno, quindi è meglio che non ci provi. In alternativa puoi optare per dei rotoli di prato con erba già cresciuta. In entrambi i casi, prima di procedere sarà necessario arieggiare il terreno eliminando sassi e altri detriti che potrebbero compromettere la vita dell’erba e, una volta proceduto alla semina o alla stesura dei rotoli di tappeto il giardino non potrà essere calpestato per qualche tempo, per permettere alle radici di attecchire in profondità.

Per quanto riguarda l’erba sintetica, ne esistono di diverse tipologie, alcune dall’effetto veramente realistico. Prima di posizionarla andrà livellato il terreno su cui andrà posizionata, e non va dimenticato di inclinarlo leggermente per permettere il drenaggio dell’acqua piovana (che, trattandosi di un materiale sintetico, ovviamente non può avvenire naturalmente). Tieni presente che le strisce di erba sintetica vanno unite tra di loro per ottenere un effetto uniforme e naturale, e presta attenzione a posizionarle tutte con i fili (che possono avere altezze diverse) nella stessa direzione, per evitare antiestetici effetti.

La manutenzione del verde

la manutenzione del verde

Se hai scelto di avere un giardino di erba vera, non dimenticare che indicativamente da Marzo a Settembre dovrà essere regolarmente annaffiato, con una frequenza variabile da decidere in base alle temperature esterne. L’acqua va sempre utilizzata di sera/notte, perché se decidi di bagnare il prato alla luce del sole avrai l’effetto esattamente opposto, in quanto rischierai di bruciare l’erba. Il prato andrà poi tagliato regolarmente, anche qui in base ai tuoi gusti. Per questo non c’è un’altezza predefinita, ma tieni presente che se l’erba è troppo bassa potresti correre il rischio che si secchi abbastanza velocemente. Saltuariamente ti consigliamo di perlustrare accuratamente tutta l’area del giardino, per eliminare a mano eventuali erbe infestanti.

Anche l’erba sintetica necessita di una leggera manutenzione: è infatti bene pulirla periodicamente semplicemente con acqua addizionata ad un detergente, proprio come se fosse un vero pavimento, per evitare che eventuali residui di sporco la rendano meno bella alla vista.

Alberi in giardino, sì o no?

alberi in giardino sì o no

Anche in questo caso non c’è una regola precisa, ma la decisione dipende unicamente dal tuo gusto e dalle tue esigenze: se vuoi realizzare un giardino dove i bambini possano correre e giocare liberamente, forse avere alberi che lo ingombrano non sarà la soluzione migliore. Al contrario, se vuoi un giardino in cui trovare riparo dalla canicola estiva e vivere momenti di relax, gli alberi possono essere un’ottima idea.

La scelta degli alberi deve essere ponderata in base alla zona climatica in cui vivi (per capirci: piantare un fico d’India in alta montagna non è una bella idea, così come non lo è piantare un abete vicino al mare).

È molto importante che ti informi e valuti a che altezza potrebbero arrivare gli alberi da te scelti: questa deve essere proporzionale alla grandezza del giardino, ed in nessun caso deve invadere proprietà adiacenti alla tua (siano pubbliche o private).

Inoltre ricordati che esistono alberi perenni ed altri caducifoglie, cioè che nei mesi freddi rimangono completamente spogli. Una soluzione intelligente può essere quella di bilanciare queste sue tipologie di albero, così da non avere un giardino completamente nudo per lunga parte dell’anno.

La manutenzione degli alberi

la manutenzione degli alberi

Periodicamente è importante verificare la presenza di rami secchi che possono rivelarsi pericolosi se dovessero spezzarsi e cadere a terra.
Inoltre è di fondamentale importanza proteggere le radici degli alberi durante i mesi invernali. Per farlo puoi utilizzare la tecnica della pacciamatura che consiste, molto semplicemente, nel ricoprire le radici (soprattutto se parzialmente esposte) con pezzetti di corteccia.

Se abiti in zone particolarmente ventose puoi proteggere anche i tronchi dei tuoi alberi ricoprendoli con delle stuoie in bambù che ridurranno gli effetti nocivi di freddo e vento sulla pianta stessa.

Fiori in giardino: “dillo con un fiore!”

fiori in giardino: dillo con un fiore

Per creare un bel giardino colorato, la presenza dei fiori è fondamentale! Che siano piantati a terra a creare delle aiuole o in vaso, i fiori regalano certamente un bellissimo colpo d’occhio e contribuiscono a vivacizzare l’ambiente. Esistono fiori che sbocciano durante tutto l’arco dell’anno, perciò una bella idea potrebbe essere quella di variare il tipo di semi che pianterai, così da avere sempre delle fioriture in corso. Come per il prato, anche i fiori devono essere regolarmente annaffiati, ma in più questi vanno anche concimati regolarmente ed è importante pulirli dai boccioli secchi.

Un giardino un po’ zen

In un bel giardino possono coesistere per creare un effetto moderno e un po’ zen sia erba che pietre e rocce. Questi elementi possono essere utilizzati per creare dei vialetti, per delimitare alcune zone (per esempio sono molto belli intorno alle aiuole dei fiori o intorno ai tronchi degli alberi) oppure ancora per dividere anche visivamente lo spazio tra una zona da utilizzare per posizionare gli arredi e un’altra che sia esclusivamente uno spazio verde.

un giardino un po zen

Esistono molteplici tipologie di pietre e rocce, di diverse forme e materiali e dei più svariati colori: hai la possibilità di sbizzarrirti e di mostrare il tuo gusto ma anche il tuo carattere, quindi fà la scelta giusta!

Tieni presente che questi materiali rimarranno costantemente esposti al sole ed alle intemperie, durante tutto il periodo dell’anno, per cui ci sentiamo di consigliarti di non optare per rocce o pietre troppo delicate o facilmente sfaldabili, così da evitare di doverle sostituire con frequenza (cosa che, nel caso per esempio di un vialetto, può risultare piuttosto complessa).

Un giardino tutto da vivere

un giardino tutto da vivere

Perché sia uno spazio davvero fruibile, risultando quindi una vera e propria estensione della tua casa, il giardino deve essere adeguatamente attrezzato di mobili e complementi che rispondano ai tuo gusto ed alle tue esigenze. Anche in questo caso, come puoi immaginare, esistono tantissime tipologie di tavoli, sedie, poltrone, sdraio per cui puoi avrai veramente l’imbarazzo della scelta. Presta attenzione alla dimensione dei prodotti sekezionati, per evitare che risultino troppo ingombranti o al contrario insufficienti per permettere di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione.

Se hai dei bambini, il giardino sarà il loro regno ed è quindi bene attrezzarlo di conseguenza: se vuoi installare una piscina, anche piccola, prevedi di posizionarla su un basamento di pietra o di cemento, così da evitare di rovinare il prato sottostante. Un’attrazione sempre apprezzata dai bambini (ma anche dagli adulti!) sono le amache, che devono essere attaccate ad alberi sufficientemente forti per sopportarne il peso. In alternativa puoi optare per un’altalena, singola o doppia, che – se di ferro – è pressochè eterna.

Acqua in giardino

acqua in giardino

Fondamentale sarà progettare ed installare un impianto di irrigazione sufficientemente performante per bagnare adeguatamente ogni parte del giardino stesso. Valuta con attenzione il numero di spruzzini da interrare, e assicurati che non lascino spazi secchi (quindi osserva con particolare attenzione gli angoli o le zone sotto gli alberi, che potrebbero con le loro chiome impedire all’acqua di raggiungere il terreno). Per evitare di dover utilizzare annaffiatoi o tubi in plastica per annaffiare i fiori, ti consigliamo di predisporre dei gocciolanti, che potrai attivare sia in concomitanza con il resto dell’impianto ma anche singolarmente, e che bagneranno in maniera adeguata solo le fioriere o i vasi in cui saranno disposti. Esistono moltissime soluzioni smart che ti consentiranno di impostare la frequenza e la durata dell’annaffiatura, così mentre tu ti rilassi il tuo giardino si farà bello per te.

Illuminazione del semplice giardino

Soprattutto se hai intenzione di viverlo non solo di giorno, durante la bella stagione, è bene che tu predisponga anche un impianto elettrico per illuminare non solo la zona relax ma anche l’intero giardino (se avrai degli ospiti sarà opportuno che i bambini possano giocare in sicurezza anche al calar della sera). Puoi scegliere dei faretti da interrare oppure delle soluzioni più elevate rispetto al terreno; ma puoi anche optare per delle naturalissime e super scenografiche candele o lanterne da appendere ai rami degli alberi per un effetto molto romantico e di grande impatto.

illuminazione del semplice giardino

Come avrai intuito se sei arrivato a leggere fin qui, creare il giardino dei tuoi sogni non è difficile: devi armarti solo di fantasia e di tanta buona volt per poterlo realizzare secondo le tue esigenze e i tuoi gusti. Non rinunciare, un bel giardino curato rallegra lo spirito e rasserena il corpo!

Lascia un commento