Giardini: idee originali e professionali per progettare il tuo giardino

I giardini costituiscono una risorsa preziosa ed un valore aggiunto alla propria abitazione. Se ne possiedi uno, e sei alla ricerca di idee per il tuo giardino originali e professionali per progettare il tuo giardino, puoi trovare di seguito utili spunti.

Lo stile dei giardini moderni: essenziale, sobrio e raffinato

Non importa quale sia la dimensione del giardino: l’importante è che questo sia caratterizzato dalla sobrietà e dall’ordine. Nella concezione moderna dell’outdoor garden, è fondamentale che regni un senso di pace, tranquillità, e che sia presente una generale armonia tra la scelta delle piante, arredi (se vi è lo spazio), zone d’ombra e di luce.

Un buon punto di partenza, per trarre ispirazione, è costituito dai giardini in stile giapponese, che ha alcune caratteristiche particolari.

Innanzitutto, le geometrie sono pulite ed essenziali; inoltre, c’è una grande attenzione alla disposizione degli arredi e dei complementi d’arredo, ed una generale armonia tra materiali e cromie. Le piante possono essere posizionate in rettilineo, oppure su più livelli, secondo la fantasia e lo spazio disponibile.

In base alla personalità e dello stile di chi abita la casa, il giardino può seguire o rompere completamente gli schemi seguiti per gli spazi interni.

Ciò che più conta, in tutti i casi, è che le zone esterne seguano un filo conduttore, un’idea di base, che può esprimersi in un’esplosione di colori, grazie alla presenza di numerose piante, fiori da giardino o attraverso colori tenui e sobri.

Non in tutti i casi si parte da zero, poiché ognuno di noi possiede uno o più oggetti, siano essi arredi, piante o complementi di arredo, che potrebbero costituire il fulcro del giardino, il punto di interesse centrale, intorno a cui si svilupperanno le altre zone.

Una poltrona da esterni, un tavolo a cui si è affezionati, una serra o un gazebo: questi ed altri elementi costituiscono una buona base di partenza.

La progettazione di un giardino: i fondamentali

Quando ci si appresta a progettare un giardino, emergono le prime difficoltà, poiché si fa fatica a trasportare su carta, o comunque nella realtà, ciò che magari si è immaginato tante volte nei propri sogni ad occhi aperti.

Infatti, non si tratta certo di una facile impresa, ma vale la pena di impegnarsi un po’, perché, a lavoro finito, si possono trarre delle grandi soddisfazioni.

Innanzitutto, è fondamentale rendersi conto dello spazio che si ha a disposizione. Successivamente, è consigliabile suddividere, almeno idealmente, l’area del giardino secondo le attività che si desidera svolgere nello spazio esterno.

Questa operazione è strettamente correlata con la ventilazione e l’esposizione al sole, sia per la scelta degli arredi adatti, sia per le piante che andranno posizionate in quella zona.

In questa sede verranno prese in considerazione le ipotesi in cui si allestisca da soli il proprio spazio esterno, poiché per lavori particolarmente invasivi, è consigliabile avvalersi della consulenza di un architetto paesaggista.

Per sfruttare lo spazio al meglio, puoi optare per alberi alti vicino ai muri del perimetro della casa, procedendo poi con piante più basse.

Per creare movimento, ma non disordine, è possibile allestire un pergolato, adornato di piante rampicanti, come vite americana, edera e caprifoglio rampicante: l’impatto visivo è armonioso e pieno; inoltre, il costo di realizzazione è minimo, come pure la manutenzione, una volta che le piante si sono sviluppate.

I materiali: giocare con gli accostamenti

Uno dei segreti per rendere un giardino vivo, ricco di atmosfera e geometrie armoniose, è l’utilizzo di materiali diversi che, accostati con gusto, potranno donare all’ambiente esterno fantasia, e servono anche a delimitare le aree.

Ad esempio, con il legno e le pietre si possono creare sentieri, piccoli steccati, delimitazioni e giochi cromatici. Il legno, inoltre, contribuisce in modo particolare alla creazione di una zona dall’aspetto caldo e accogliente.

Corsi d’acqua e fontane: spazio alla fantasia

La presenza di acqua, all’interno di un giardino, è di fondamentale importanza. Il posizionamento di una fontana, laddove possibile, crea un angolo di ristoro, molto romantico ed allo stesso tempo funzionale.

Puoi optare per le fontane classiche o in pietra, seguendo le preferenze e la tua personalità. Fontane classiche alla vedovella, in pietra, in metallo o a muro: potrai spaziare con la fantasia, poiché in commercio ne esistono di tutti i tipi.

Anche le fontane a ricircolo sono una buona soluzione: sono belle e danno un senso di pace e tranquillità. Un’altra idea potrebbe essere la creazione di piscine biologiche per arredare il proprio giardino, o anche di piscine naturali.

L’arredamento da giardino: guida alla scelta

Nella scelta dell’arredamento per il tuo giardino, dovrai tener conto del tema che vorresti attribuire allo spazio esterno: sarà romantico, shabby chic, minimal-giapponese o ricco di oggetti fai da te?

Una volta stabilito lo stile che avrà la zona esterna, si può procedere alla valutazione degli assortimenti disponibili, considerando che tutti gli arredi dovranno essere in grado di resistere agli agenti atmosferici.

Se disponi dello spazio sufficiente per creare un angolo relax, puoi optare per un divano angolare, o un set di divano, poltrone o chaise longue da esterni, con tavolo annesso.

Se ami il gazebo, puoi posizionarne uno al di sopra degli arredi, per delimitare un’area distinta e raccolta, protetta dagli agenti atmosferici e dagli altri spazi del giardino.

In alternativa, un pergolato in legno, con piante rampicanti adatte al clima esterno, conferisce un fascino d’altri tempi e grande pregio a tutto l’ambiente.

Se il giardino non è molto ventilato, puoi anche fissare una zanzariera a montanti in metallo o legno: l’effetto wow è assicurato, e questo dettaglio ha anche un aspetto funzionale.

Non importa che gli arredi siano molto pregiati o costosi per donare fascino all’ambiente: ciò che conta è che siano da esterni, di materiali come legno, resina, pietra o metallo.

Per un angolo relax, una base in legno con tanti cuscini, di diverse dimensioni, è un’ottima soluzione. Giocare con le cromie è l’aspetto più divertente, durante la realizzazione del giardino: accostare colori delle piante a quelli di arredi e complementi è davvero interessante.

Puoi scegliere i contrasti, optando per colori opposti all’interno della scala cromatica (come blu e marrone), oppure che siano sulla stessa linea (ad esempio verde e azzurro.

E ricorda: un giardino creato step by step, aggiungendo oggetti un po’ alla volta, acquistati in luoghi che ti rimandano a bei ricordi, è uno spazio intimo, che parla di te e in cui stai bene.

Se ami il relax e hai sempre sognato un’amaca, è un buon momento per acquistarne una. Anche in questo caso, dovrai scegliere il punto adatto, possibilmente riparato dal sole: le amache oggi in commercio sono disponibili in molte varietà, da quelle classiche a quelle con zanzariera e cerniere anteriori o laterali.

Adornare le pareti: mai lasciarle spoglie

Le pareti del giardino vanno sempre adornate, e mai lasciate spoglie. Per creare atmosfera, si può utilizzare una parete per apporre vasi ad altezze diverse, creando così un’alternanza che dà forma e volume, nonché colore, grazie alla presenza di piante diverse piantate nei vasi.

La scelta dei vasi riveste molta importanza, poiché anch’essi contribuiscono a determinare lo stile del giardino: possono essere, infatti, in semplice coccio, oppure di metallo grezzo; per gli amanti del rustico e del fai-da-te, i contenitori possono consistere in barattoli o contenitori recuperati. L’importante è che tutti gli elementi abbiano una logica, un progetto specifico e parlino tra loro.

Considerate anche, per arredare le pareti del giardino, la creazione di giardini verticali (o appunto giardini da parete), ovvero di giardini che si estendono in verticale e danno un tocco di classe e originalità al giardino.

Conclusione: nella creazione di un giardino c’è molto di te

Progettare un giardino moderno presuppone delle regole, che attengono ad un’attenta valutazione di spazio disponibile, esposizione al sole, presenza di fonti d’acqua e delimitazione delle aree funzionali.

Fatte queste premesse, è possibile dare spazio alla fantasia, tenendo presente che mantenere uno stile univoco e un giusto riempimento delle aree del giardino è molto importante.

Infine, l’ingresso del giardino deve essere mantenuto sempre pulito e in ordine: quindi, assicurati di potare regolarmente le aiuole e di disporre le piante in vaso con una geometria ordinata, poiché sarà questo che vedrai quando entrerai nel giardino.

Il concetto non vale solo per gli ospiti e le persone autorizzate che entreranno nel tuo spazio esterno, ma soprattutto per te.

Lascia un commento