Come abbellire un giardino: idee e consigli per spendere poco

La prima cosa che cattura la nostra attenzione, osservando una casa, è, senza ombra di dubbio, il giardino.
Abbellire il giardino e rendere funzionale questa zona contribuisce a valorizzare l’aspetto estetico della casa

Come iniziare ad abbellire un giardino

Un bel giardino non nasce dal nulla ma dev’essere il risultato di un unione di elementi gradevoli alla vista, quali alberi, siepi, recinzioni, scale, cancelli, ecc…
Prima di iniziare è bene avere le idee chiare sul tipo di giardino che si vuole realizzare e, a tale proposito, è molto importante dividere gli spazi uniformemente per poter usufruire al meglio dell’intera superficie a nostra disposizione.

Si consiglia di fare uno schema vero e proprio che ci aiuti a realizzare le nostre idee utilizzando al meglio gli spazi.
È bene che, per la realizzazione del giardino, si tenga conto dei gusti e delle esigenze personali, tenendo in considerazione il proprio budget in modo da capire i margini massimi di acquisto.

Altri elementi da non trascurare riguardano il luogo di collocazione del terreno, i fattori climatici, i tipi di vegetazione, che variano a seconda dell’ambiente, il paesaggio,…
Ma ci sono altre altre situazioni riguardanti, per esempio, i giardini abbandonati e la domanda viene spontanea : come sistemare un giardino abbandonato? Prima di tutto bisogna munirsi dell’attrezzatura necessaria per il giardinaggio, sia quella di protezione (scarpe chiuse, occhiali, grembiule e guanti) che quella da lavoro (tosaerba, falce, zappa, innaffiatoio, forbice per giardinaggio, ecc…), piantine nuove e concime.

A questo punto si procede alla pulizia del giardino eliminando i rifiuti e le varie erbacce, magari cominciando a tagliare l’erba con una falce.
Dopo questo primo intervento conviene estirpare le erbacce dalle radici aiutandosi anche con una zappa o con il tosaerba.

È il momento di preparare il terreno smuovendo le zolle con una zappa e rivoltandole per assicurare il ricircolo dell’aria e la penetrazione dell’acqua durante l’irrigazione. Si potrà, se necessario, rimescolare il terreno con il concime e procedere con l’innaffiatura, da effettuare regolarmente al tramonto del sole oppure al mattino presto.

In pochi giorni il giardino tornerà bello come prima. Volendo, si può abbellire il giardino con piantine e fiori nuovi, piantare siepi per delimitarlo e alberi che arrechino ombra e frescura.

Come abbellirlo spendendo pochi soldi

abbellire un giardino con edera

La domanda di rito è : come posso abbellire il mio giardino? Ecco, di seguito alcune soluzioni molto economiche.

Per trasformare il proprio giardino in una gradevole oasi privata non è necessario spendere molto ma basta usare l’ingegno, magari spostando qualche pianta, cambiando la disposizione degli elementi d’arredo o, ancora, riciclando qualche oggetto di vecchia data.
Usando la fantasia unita ad una buona manualità si possono realizzare dei progetti davvero interessanti dal punto di vista estetico.

Un suggerimento consiste nel piantare un alberello che ramifichi a ridosso di una parete così da ottenere un bel muro verde. È questa un’idea molto ornamentale ,realizzabile scegliendo piante rampicanti come l’edera o la passiflora e potandole seguendo disegni che contribuiscano all’abbellimento della parete.

Se, poi, si dispone di alcuni blocchi di cemento e di un supporto da utilizzare come schienale, è possibile creare una deliziosa panchina e aggiungere il tocco finale ponendo una serie di cuscini variopinti sulla base di cemento. Il risultato è sorprendente.

La scelta e il posizionamento delle luci contribuiscono a rendere il nostro outdoor molto gradevole dal punto di vista estetico.Si può creare un’atmosfera particolare appendendo delle lanterne ai rami degli alberi, disponendo ghirlande di luci in area relax o qualche candela sotto il portico.

È possibile utilizzare dei tendaggi o dei pannelli che separino l’area relax dal resto del giardino creando intimità ed eleganza. Basta impiegare dei tessuti che non usiamo più e formare dei drappeggi con appositi ferma-tenda per un risultato veramente di classe.

Si può realizzare un angolo verde, senza spendere troppo, utilizzando delle piante grasse come le succulente che, oltre a proporsi in diverse varietà, sono dotate di una notevole facilità di propagazione.

Anche le pietre sono elementi ornamentali che creano un’atmosfera molto suggestiva. Inoltre, possiamo raccoglierle noi senza spendere nulla.
Usando delle grandi pietre, si può realizzare un muretto che funga da divisore oppure creare delle aiuole o particolari nicchie per le nostre piante.

Utilizzando dei blocchi in calcestruzzo si possono creare veri e propri complementi d’arredo con una spesa minima, realizzando, ad esempio, un mobile bar per creare un angolo accogliente se si organizzano cene ed aperitivi in giardino.

Un’altra proposta è quella del giardino verticale, composto di strutture molto decorative oltre che funzionali. In questo caso, di solito, si scelgono le piante grasse ma è possibile realizzare un giardino verticale con le piante che preferiamo tenendo conto del fatto che anche le erbe aromatiche sono perfette per questa tipologia di giardino,rendendolo anche gradevolmente profumato.

Il segreto per realizzare un’area relax piacevole ed elegante sta nel creare un equilibrio tra piante, fiori ed elementi d’arredo. Per quanto riguarda questi ultimi si può usare anche del pallet che, con un briciolo di fantasia e le giuste colorazioni, diventa un grazioso complemento d’arredo per il giardino.

Anche la pavimentazione del giardino contribuisce al suo aspetto estetico ed è possibile optare per soluzioni davvero economiche, quali mattoni e ghiaia.

Un magnifico suggerimento consiste nell’inserimento nel prato di un bel pergolato su cui far ramificare piante verdi o fiorite in modo da creare un effetto molto suggestivo senza spendere troppo.

L’utilizzo di piante stagionali in vaso aggiunge quel tocco di colore in più poiché si può contare sia sulle varietà di piante che sui tipi di vasi, che siano essi quadrati o rotondi, colorati, in terracotta o in ceramica ecc…
Si evince che le soluzioni per come abbellire il giardino con pochi soldi sono molteplici e richiedono solo un po’ di fantasia e piccoli accorgimenti.

Come prendersi cura del giardino

Occuparsi del proprio giardino vuol dire prendersene cura tutto l’anno, effettuando diversi interventi di manutenzione generale : andiamo a vedere quali.

_Tosare l’erba : operazione necessaria per eliminare le erbacce ed infoltire il manto erboso;si esegue per tutto il periodo di crescita che va da febbraio-marzo a settembre-ottobre. È bene tosare l’erba settimanalmente per evitare che il prato diventi disordinato e non regolare, in quanto la crescita della vegetazione varia secondo la specie .
Prima di tosare il prato è opportuno accertarsi che sia ben asciutto per ottenere risultati migliori.

Compattare il terreno : usando il tosaerba si smuovono lievemente le zolle, quindi bisogna risistemare le radici, perché tornino a contatto con la terra, usando un rullo di circa 80 kg.
Questo intervento va ripetuto tre volte l’anno :
in febbraio-marzo per rimediare ai danni provocati dal gelo invernale
in maggio-giugno per facilitare la potatura
prima dell’inverno per compattare il terreno e renderlo più resistente alle gelide temperature invernali.
-Concimare il terreno : è bene nutrire le radici delle piante con il fertilizzante due volte l’anno :
-in febbraio-marzo, quando inizia la crescita della vegetazione; è consigliabile usare un concime con molto azoto che, oltre che nutrire le piante, aiuta la germogliazione delle foglie.

Innaffiare l’erba : il manto erboso deve essere umido per cui si può iniziare ad innaffiarlo in febbraio. In primavera la rugiada basta a rendere umido il prato, mentre nei periodi molto caldi è necessario innaffiare il giardino per evitare che l’erba diventi gialla. È sempre meglio irrigare il terreno di sera o di notte per dare tempo alla terra di assorbire l’acqua.

Favorire l’areazione dell’erba : si perfora il terreno con dei rulli dotati di spilli lunghi 10 cm circa;questo metodo aiuta il concime a penetrare nel terreno.

Diserbare : quando il suolo è troppo umido si forma il muschio e, per eliminarlo, devi procedere alla perforazione del terreno per evitare ristagni d’acqua superflua, dopodiché l’aria e il sole lo asciugheranno. Nel mese di febbraio è possibile usare dei prodotti anti-muschio, aspettare circa 15 giorni e poi togliere le zolle morte. Per le erbacce esistono diserbanti selettivi da utilizzare nei mesi di marzo o aprile, quando la temperatura supera i 15 gradi.

Lascia un commento