L’hardscape è un tipo di struttura che riesce a dare quel tocco di classe al proprio giardino, trasformandolo da classico in un vero e proprio luogo dove si ha piacere di stare. Vediamo ora come questa struttura potrà essere realizzata e soprattutto in cosa consiste la stessa.

Cosa si intende per hardscape

L’hardscape, nel proprio giardino, altri non è che la classica stradina nella quale è possibile camminare evitando di sporcarsi le scarpe e i vestiti qualora il terreno dovesse essere fangoso dopo un temporale o aver innaffiato lo stesso.

Questo genere di elemento, oltre essere utile per prevenire questa tipologia di situazione, si presenta come abbastanza utile e riesce a dare un tocco di classe alla propria zona esterna della casa. Ovviamente è necessario cercare di seguire un tipo di procedimento semplice che riesce a conferire, allo stesso giardino, quel tipo di aspetto che rispecchia perfettamente tutte le proprie esigenze.

Vediamo ora come procedere per fare in modo che il proprio hardscape non sia imperfetto, quindi meno piacevole da vedere rispetto a quanto si possa immaginare.

Le tecniche per costruire un buon hardscape

Che tecnica occorre sfruttare per fare in modo che il proprio hardscape possa essere definito come perfetto sotto ogni punto di vista? In primo luogo occorre cercare di studiare con attenzione la zona dove si intende costruire la piccola stradina, ovvero capire quali zone del giardino devono essere lasciate integre e quali, invece, dovranno essere sottoposte a questo genere di lavorazione.

Nella maggior parte dei casi occorre prendere in considerazione gli spazi che caratterizzano il giardino e fare in modo che la passerella sia al centro dello stesso, in maniera tale che si possa procedere con una realizzazione che prevede anche l’utilizzo di faretti che illumineranno la stessa strada.

Bisogna quindi cercare di studiare le misure e soprattutto avere un’idea ben precisa di quali saranno i diversi elementi che andranno a costituire lo stesso hardscape. Sarà quindi necessario creare un progetto e iniziare con preparare la parte del giardino che deve essere sottoposta a questo genere di lavorazione.

La preparazione del giardino e le svariate tecniche

Per preparare al meglio il giardino per la costruzione dell’hardscape sarà necessario pulire la parte che verrà dedicata a questo genere di struttura. Bisogna, in primo luogo, rimuovere completamente l’erba in modo tale che questa non possa alterare la realizzazione dell’hardscape, evitando quindi che possano nascere delle situazioni dove lo stesso può essere leggermente sollevato o comunque sinonimo di imprecisioni poco piacevoli da vedere coi propri occhi. Sarà inoltre importante sfruttare anche dei prodotti che permettono al giardino di non far crescere erbe e fiori: bastano pochissime sostanze per ottenere questo risultato particolare senza rischiare di creare un grosso danno allo stesso terreno.

Una volta che l’erba viene rimossa in quella zona occorre procedere con la pulizia aggiuntiva, ovvero bisogna rimuovere le pietre e infine utilizzare la zappa e il rastrello in modo tale che il terreno possa tornare ad essere pianeggiate.

In questo modo è possibile realizzare le fondamenta dell’hardscape senza rischiare di compiere dei passaggi che potrebbero essere tutt’altro che ottimali, rischiando di rovinare il risultato finale che si andrà a conseguire.

L’hardscape e la sua realizzazione

Per un buon hardscape è bene, per prima cosa, creare un impasto col cemento in modo tale che le piastrelle possano essere fissate sullo stesso.

Il cemento che deve essere realizzato deve essere leggermente denso e soprattutto deve garantire una presa solida, prevenendo quindi movimenti improvvisi delle stesse pianelle, creando una situazione di potenziale pericolo a coloro che cammineranno sulla realizzazione che si sta effettuando.

Svolta questa procedura sarà necessario versare il cemento per poi fare in modo che questo sia pari per quanto riguarda la quantità: questo per prevenire che si possano creare eventuali rialzi non calcolati e anch’essi abbastanza pericolosi.

Svolta questa operazione si dovrà procedere col poggiare le pianelle ed eventualmente lavorare quella finale, qualora questa dovesse avere una dimensione eccessiva: la riduzione potrà essere svolta con la smerigliatrice, prestando la massima attenzione e utilizzando gli strumenti di protezione.

Per allestire un hardscape piacevole è poi consigliato sfruttare dei piccoli faretti a energia solare che andranno posti nei pressi dei bordi dell’hardscape e che consentiranno di avere una buona illuminazione.

E’ poi possibile sfruttare anche i vasi coi fiori, che si alterneranno alla presenza dei faretti, creando un hardscape caratterizzato dalla semplicità e allo stesso tempo dalla bellezza data dai fiori.

Pertanto creare un hardscape per il proprio giardino è un tipo di operazione meno complessa rispetto a quanto si possa immaginare e che potrà essere svolta senza dover far ricorso a strumenti e materiali costosi, garantendo al proprio giardino l’opportunità di avere una stradina che riesce a contraddistinguere la propria area verde esterna all’abitazione di vostra proprietà.