Tutto sulla progettazione del verde e paesaggistica

Cos’è la progettazione del verde e paesaggistica

Come abbellire gli spazi con il verde

Abbellire degli spazi con il verde è deve prevedere un vero e proprio progetto che deve essere ideato, non solo dalla fantasia del progettista, ma anche facendo attenzione alle tendenze politiche europee a proposito di sviluppo sostenibile e di tutela della biodiversità, come previsto dalla legge n.10 del 14.01.2013 denominata ‘Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani’.

Cosa deve considerare il progettista del verde

Il progettista deve considerare come realizzare delle composizioni degli spazi che devono essere riempiti da differenti specie vegetali che vanno dal tappeto erboso fino ad arrivare alla pianta, cercando di valorizzare le caratteristiche paesaggistiche presenti e tenendo conto dei cicli stagionali.

Cosa tenere presente per riqualificare uno spazio verde o paesaggio

Come si ha modo di intuire, riqualificare uno spazio di area verde, non è così semplice come i non addetti ai lavori potrebbero credere ma è l’esatto contrario tante sono le articolazioni che sono implicate. Innanzi tutto occorre tenere ben presente le specifiche presenti nel disciplinare e poi, considerare quello che è un percorso che annoveri l’ideale integrazione degli aspetti ambientali, ecologici, estetici, vegetazionali e agronomici.

Progettazione e pianificazione del verde

Appare evidente il fatto che la progettazione del verde e paesaggistica deve essere coniugata con la sua pianificazione perché deve essere deciso in anticipo cosa realizzare, come e soprattutto con quale scopo per ottimizzare ogni scelta. Si tratta di mettere in atto delle fasi step by step che devono basarsi su una serie di dati di fatto che siano razionali, tecnici e scientifici. Per fare ciò, il progettista deve tenere conto quanto vede nello spazio dove deve operare, come quello spazio era prima e come sarà successivamente al suo intervento che non deve esclusivamente essere solo una riorganizzazione dell’estetica del luogo.

Scelta piante e luci del paesaggio

In questo, entra a pieno titolo l’esperienza del progettista che accompagna l’immaginazione ma anche l’oggettività di quelle piante delle quali intende servirsi e che devono dare un impronta animica a quello spazio verde che dovrà vedere luce alla fine del suo intervento. Tutto si basa sulla progettazione del paesaggio che non può che rapportarsi con l’urbanizzazione eventualmente presente in quanto, lo spazio sul quale si dovrà intervenire, non può essere dissonante da quanto già in essere.

Architetti di design per la progettazione del verde

Così come ci si rivolge ad un architetto specializzato in design di interni per far arredare la propria casa, anche per la progettazione del verde c’è bisogno di un vero professionista che abbia un background tale che lo metta nella condizione di sapere come progettare un giardino o una qualsivoglia area verde e come riqualificare, in caso di necessità, una zona dismessa o un’area degradata che necessita di essere rigenerata. D’altronde non tutte le tipologie di verde e non tutte le piante si rivelano appropriate per ogni situazione e, per questa ragione, la conoscenza delle caratteristiche di ogni vegetale è fondamentale; come importante è anche la conoscenza dell’estetica di ogni pianta. Tenendo presente questi fattori e coniugandoli con l’area dove si dovrà intervenire, il progettista potrà sapere quale ‘rosa’ di piante ed arbusti saranno quelli più indicati per essere presi a riferimento per una buona riuscita del progetto e per valorizzare la paesaggistica della quale faranno parte.

Budget: quanto costa la progettazione del verde

Il progettista, non per ultima analisi, deve tener conto anche di altri fattori che risultano dominanti. Uno di questi è relativo al budget che è stato preventivato come costo globale per il lavoro commissionato e che deve essere rispettato come da desiderata. Un secondo aspetto che si riferisce sempre ai costi è quello inerente al mantenimento dello spazio verde una volta realizzato. Infatti, molti non considerano che dopo il costo iniziale, subentra anche quello della manutenzione dell’area verde al fine di mantenere sempre in ordine la stessa in modo ideale per tutelare quanto è stato fatto in ambito di realizzazione.

Per concludere

Riassumendo: per modificare uno spazio verde, o per realizzarlo ex-novo, c’è bisogno di incaricare un architetto specializzato in progettazione del verde e della paesaggistica, fornendo quelli che sono dei coefficienti sui quali il professionista provvederà ad ideare un ambiente che tenga in considerazione il paesaggio esistente, quello passato e quello che dovrà essere nel futuro e che dovrà rispettare tempi di realizzazione e il budget stabilito inizialmente. A questo, si dovrà tenere conto dell’aspetto relativo alla manutenzione dell’area verde e dei costi preventivati in anticipo così come gli interventi da fare seguendo la metodologia che lo spazio verde implicherà (a seconda delle piante e degli arbusti scelti per la sua composizione).

Per pubblicare un commento, devi accedere

Planeta nel mondo

Catania

Contrada Primosole S.S.194

+393351370126

roma-sede-planeta

Bucharest

Street Gen. Berthelot, 27

+40722151300

roma-sede-planeta

Sao Paulo

Rua P.O. Carvalho de Barros, 65

5511993366050

roma-sede-planeta

Los Angeles

6419 Orange Street

+13108668553

roma-sede-planeta

Miami

244 Biscayne BLVD, Suite 3302

+13058421706

roma-sede-planeta

Kuwait City

Coming soon

Coming soon

roma-sede-planeta
Whatsapp