Vuoi progettare un giardino fai da te? ecco alcuni consigil utili

Ecco come progettare un giardino fai da te: Guida passo passo

Occuparsi della progettazione di un giardino può essere davvero un’attività impegnativa e faticosa. Tuttavia il risultato finale da sempre soddisfazione, anche se non è perfetto come avreste voluto. Se è il frutto del vostro lavoro e del vostro sacrificio, non potrete non essere orgogliosi di voi stessi. Se però siete alla ricerca di qualche suggerimento per la realizzazione di un giardino fai da te, senza dover spendere troppi soldi, allora siete nel posto giusto. Le idee sono davvero tante e poco importa se il giardino è piccolo o molto grande, con un po’ di fantasia tutto è possibile.

Sentieri e fontane per un giardino da favola

I sentieri sono di grande impatto visivo. Il motivo è legato al contrasto tra la durezza del vialetto, che può essere realizzato con apposite mattonelle o con materiali di recupero come legno e sassi, e la morbidezza della terra o de prato. Se invece vi piaccio le statue da giardino, allora sappiate che ne esistono di molti tipi: dai classici nani da giardino alle ancelle, dagli animali come tartarughe, cani o coccinelle fino ad arrivare alle fontane e nei negozi dell’usato che ne sono davvero tanti. A proposito di fontane, anche in questo caso ce n’è per tutti i gusti. Tuttavia quelle che si comprano già belle e fatte, sono piuttosto costose. Perciò se non avete intenzione di spendere troppi soldi, potete cercarne una usata (ai mercatini dell’usato o su internet) oppure, se siete bravi e pazienti, potete costruirne una in mattoni e calcestruzzo.

L’illuminazione in giardino e barbecue fai da te

Un elemento che non può mancare in ogni giardino che si rispetti è l’illuminazione. Per l’illuminazione è possibile optare per i classici lampioncini oppure per le lanterne elettriche. Tuttavia è diventato di moda l’utilizzo di lampade solari dotate, appunto, di batterie solari. Chiaramente la loro illuminazione non come quella che fornisce una lampadina elettrica, ma creano un bell’effetto. Nel caso della classica illuminazione (lampioncini e lanterne) sappiate che è possibile riciclare lanterne che avete in casa o vecchi lampadari, si tratta di un’idea fai da te molto originale Altro elemento tipico di un giardino è il barbecue. É senza dubbio indicato per le grigliate con gli amici o per una serata all’insegna della buona tavola e del buon vino. Se vi preoccupa l’idea di dare fastidio ai vostri vicini di casa, sappiate che esistono validi barbecue a gas che producono poco odore e poco fumo. Se invece non avete problemi di questo genere o più semplicemente preferite la classica carbonella, allora potete anche costruire con le vostre mani una struttura rustica in calcestruzzo e mattoni, che sia adatta a grigliare la carne. Ma se siete davvero bravi potete cimentarvi anche nella costruzione di un forno a legna per cuocere pane e pizza, tutto in pieno stile fai da te.

Zona relax del giardino e elementi decorativi

Altro must per chi ha un terrazzo o un giardino sono i divanetti, dove è possibile rilassarsi e chiacchierare in totale tranquillità. Ma se le soluzioni presenti sul mercato non vi entusiasmano, allora prendete spunto dalle tantissime idee che potrete trovare su internet, grazie all’utilizzo di un materiale di riciclo che negli ultimi anni ha riscontrato un enorme successo: il pallet. Sono davvero tante le idee e alcune estremamente semplici da realizzare, ma l’aspetto più interessante che vogliamo sottolineare è come, con poche decine di euro, potrete godere di un salottino comodo, bello ed hand made. Fino ad ora abbiamo parlato di elementi che completano, arricchiscono e abbelliscono un giardino. Ma non dimenticate che i veri e indiscussi protagonisti sono le piante e i fiori. Senza loro, che giardino è? Eesistono numerosi vasi che coniugano perfettamente l’esigenza di proteggere le radici della pianta, con l’aspetto estetico. Ma se avete un po’ di pazienza e tanta fantasia, anche un vaso liscio e semplice può trasformarsi in un elemento che abbellisce il giardino. Tra i materiali che è possibile usare per trasformare un vaso ci sono: i comunissimi sassi che possono essere incolati alle pareti del vaso; le corde intrecciate di Juta naturale, applicata con la colla a caldo, è ottima per ricoprire un vaso senza personalità; le tempere, possono essere un’ottima alternativa per chi sa disegnare e dipingere, ma non è necessaria essere Picasso, anche dipingere un vaso con due colori ben accostati, può garantire un ottimo risultato finale.

Per pubblicare un commento, devi accedere

Planeta nel mondo

Catania

Contrada Primosole S.S.194

+393351370126

roma-sede-planeta

Bucharest

Street Gen. Berthelot, 27

+40722151300

roma-sede-planeta

Sao Paulo

Rua P.O. Carvalho de Barros, 65

5511993366050

roma-sede-planeta

Los Angeles

6419 Orange Street

+13108668553

roma-sede-planeta

Miami

244 Biscayne BLVD, Suite 3302

+13058421706

roma-sede-planeta

Kuwait City

Coming soon

Coming soon

roma-sede-planeta
Whatsapp